Notizie Giugno 2009

Notizie Giugno 2009
Giugno 2009
Da Via Campesina Internazionale: solidarietà con i membri honduregni di Via Campesina e con il popolo dell'Honduras
28/06/2009
(...) Di fronte alla notizia del golpe le organizzazioni sociali dell'Honduras e tra queste quelle di Via Campesina sono uscite per le strade per ripudiare questo atto e esigere il ritorno del Presidente Zelaya alle sue funzioni..
Il governo di Zelaya si è distinto nella difesa degli operai e contadini, difende l'Alternativa Bolivariana delle Americhe (ALBA) e, durante il suo mandato, ha promosso azioni a favore dei contadini dell'Honduras. Crediamo che questi atti siano azioni disperate dell'oligarchia nazionale e della destra che vuole preservare gli interessi del capitale e in particolare delle grandi imprese transnazionali ...
Via Campesina internazionale chiede: 1: Il ristabilimento dell'ordine costituzionale, senza spargimento di sangue. 2. Che l'Esercito non reprima la popolazione che esige il ritorno alla democrazia. 3. Che si rispetti l'integrità fisica dei dirigenti sociali, e tra questi Rafael Alegria, dirigente internazionale di Via Campesina. 4. Che il presidente Zelaya riassuma le sue funzioni. 5. Che le autorità garantiscano il pieno esercizio democratico della consulta popolare. (...) Invitiamo le organizzazioni contadine e gli altri movimenti sociali a protestare di fronte alle ambasciate dell'Honduras e a inviare messaggi di ripudio del colpo di stato alle medesime ambasciate. Comitato di coordinamento internazionale di VC (Mali, Honduras, 28 giugno 2009)

L'insediamento Palmares De Parauapebas compie 15 anni
26/06/2009
L'insediamento Palmares nello stato del Pará ha compiuto 15 anni di vita. La festa si è svolta sabato 27 giugno. Questo insediamento ha rappresentato una conquista di grande importanza per la regione ed è oggi la concretizzazione dell'idea di funzione sociale della terra, cioè del fatto che la terra non è proprietà di singole persone ma deve servire a rispondere agli interessi degli esseri umani. L'insediamento permette che numerose famiglie abbiano accesso all'educazione, all'assistenza sanitaria di qualità, ad abitazioni dignitose, ad una produzione agricola diversificata ed agroecologica. Nell'insediamento si realizzano attività culturali e sportive, come strumento di inclusione di bambini e giovani nella vita della comunità: Altro motivo di orgoglio è la presenza di una radio comunitaria, Palmares FM, che fornisce informazioni e musica di varie tendenze.

Rinviato ancora una volta il giudizio sul ricorso del colonnello Mário Pantoja De Oliveira
25/6/2009
Il giudizio sul ricorso del Colonnello Pantoja della polizia militare del Para, che ha diretto il massacro di Eldorado de Carajás, è stato rinviato ancora (doveva essere giudicato il 23 giugno)
Il rinvio è stato concesso dalla ministra del STJ Laurita Vaz. Em 2002, Pantoja è stato condannato a 228 anni di prigione dal Tribunale do Júri de Belém.

Lula approva la misura provvisoria 458, la Legge del Grilagem, che regala il 72% dell'Amazzonia ai latifondisti
25/06/2009 (trad. A.Lupo)
Il presidente Lula ha approvato la Misura Provvisoria (MP) 458, che praticamente legalizza tutte le terre pubbliche indebitamente acquisite (griladas) in Amazzonia, fino a 1500 ettari a persona. rifiutando solo l'articolo sette de provvedimento che riguardava persone che non abitano nella regione e imprese che sfruttano indirettamente l'area. Anche se i parlamentari, i ministri e lo stesso Lula dicono che questa legge favorisce i piccoli e medi agricoltori della regione, il 72% di tutta l'area regolarizzata dalla legge é posseduta da latifondisti. Per il presidente dell'Associazione Brasiliana della Riforma Agrária (ABRA), Plínio de Arruda Sampaio, la MP 458 favorisce solo l'agrobusiness. "Questa legge è stata fatta per legalizzare le terre rubate in Amazzonia. Chi ha falsificato gli atti di proprietà, i grileiros. Ora con titoli regolari venderanno queste terre alle grandi imprese nazionali e straniere, che produrranno soia, canna da zucchero, gestiranno allevamenti di bestiame e sfrutteranno il legname. I piccoli proprietari non riusciranno a restare in una regione dominata dall'agrobusiness." 67 milioni di ettari di terra in Amazzonia saranno trasferiti dallo Stato a privati. Le Aree fino a 1,5 mila ettari, occupate entro il 1 Dicembre 2004, non devono pagare o pagheranno un valore simbolico. Chi occupa aree più grandi dovrà pagare il valore di mercato allo Stato.

Bahia: più eucalipto, più povertà
24/6/2009
Violenza, misesria e disoccupazione per Ivonete Gonçalves, del Centro de Estudos e Pesquisas para o Desenvolvimento do Extremos Sul da Bahia (CEPEDES), sono i risultati di lungo periodo della produzione di cellulosa. Per la ricercatrice la coltivazione di eucaliptos, iniziata negli anni 80, non ha portato sviluppo sociale alla regione sud di Bahia. Oggi abbiamo cinque imprese che piantano eucaliptos in questa regione, compresa la Stora Enso, non ci sono meno di 700.000 ettari piantati. Questo ci ha causato molti problemi - sostiene la ricercatrice - problemi ambientali come il disseccameto delle risorse idriche e l'avvelenamento dell'acqua che resta. Dall'anno scorso sono stati licenziati più di 1000 persone che lavoravano direttamente o indirettamente per la Veracel. (di proprietà di Stora Enso e Aracruz). Solo le imprese sono ricche, la popolazione si impoverisce al crescere della diffusione dell'eucalipto. Crescono violenza e prostituzione. Il Cepedes chiede una moratoria nella diffusione dell'eucalipto nella regione e che non sia concesso il permesso di ampliamento della fabbrica della Veracel.

Il 23 giugno sarà giudicato il ricorso del colonnello Pantoja
19/06/2009
Martedi 23 giugno, sarà giudicato presso il Supremo Tribunale di Giustizia il ricorso del colonnello Mário Colares Pantoja, uno dei principali responsabili del Massacro di Eldorado dos Carajás, in Pará, Il Massacro di Eldorado de Carajás è avvenuto il 17 aprile 1996, quando la Polizia Militare dello Stato del Pará, al tempo del governatore Almir Gabriel, uccise 19 lavoratori rurali Sem Terra che stavano partecipando a una marcia. Il massacro fu realizzato sulla strada PA 150, curva "S", comune di Eldorado de Carajás. A 13 anni dal massacro, 144 poliziotti sono stati incriminati e processati, ma solo due comandanti sono stati condannati: Pantoja e il maggiore José Maria Pereira de Oliveira, a 228 anni di carcere. Entrambi aspettano in libertà l'analisi del ricorso. Al momento dell'esame del ricorso relativo al colonnello Pantoja sono previste, in tutto il Brasile, veglie e celebrazioni in memoria dei contadini assassinati.

Contadino giustiziato in area di conflitto agrario in Pará
19/06/2009
Il corpo di Luiz Lopes Barros è stato trovato a Conceição do Araguaia, Luiz è stato uno dei dirigenti della occupazione della Fazenda Forkilha, nel 2007. Ci sono 17 dirigenti contadini della stessa zona che sono stati indicati dai fazendeiros come persone da ammazzare. Il governo della stato ha delle responsabilità, denuncia un senatore del PSOL, quando autorizza azioni di sgombero in fazende delle cui terre i latifondisti si sono indebitamente appropriati. Il governo quindi (si tratta di un governo del PT) in questo caso sceglie di proteggere latifondisti criminali.

Lula visita un insediamento nel nord del Paraná
19/06/2009
Il giorno 22 Lula visiterà un insediamento della riforma agraria Robson Vieira de Souza, nel comune di Congonhinhas, regione nord del Paraná. Sarà lì per celebrare l'installazione della 2 milionesima infrastruttura del programma Luce per tutti. Il MST dello stato presenterà al presidente le proprie rivendicazioni chiedendo che vengano eliminati i tagli alle spese per la riforma agraria (tagli del 41%) I senza terra chiedono anche l'insediamento per 6000 famiglie accampate nello stat, costruzione e potenziamento di agroindustrie, 30 professionisti che si occupino di assistenza tecnica ecc.

Amnesty International denuncia il governo di Yeda Crusius (governatrice del RGS), pubblici ministeri e forze di polizia
18/06/2009
Il rapporto annuale di Amnesty ha denunciato il Rio Grande do Sul, pubblici ministeri e poliziotti militari per la realizzazione di un dossier che considera il MST un gruppo terrorista. Questo documento ha favorito azioni di criminalizzazione del movimento sostenendo ordini di sgombero con l'uso della violenza contro agricoltori e loro famiglie.

Liberati membri del MAB dopo 44 giorni di prigione
10/06/2009
I 4 membri del MAB (movimento delle persone danneggiate dalla costruzione di dighe) sono stati liberati in Para il giorno 9 giugno. Erano in prigione per le proteste del 26 aprile a Tucuruí, a 400 km de Belém contro la costruzione di un altro canale nel fiume Tocantins. I danneggiati dalla diga costruita per realizzare la centrale idroelettrica di Tucurui lottano da 25 anni per i loro diritti. La diga è stata costruita durante la dittatura militare e genera impatti sociali e ambientali molto negativi. L'energia prodotta serve per le grandi imprese che estraggono minerali dal suolo brasiliano per l'esportazione e hanno per questo l'energia sussidiata. Il popolo che ha pagato per costruire l'opera paga ora perché le imprese multinazionale (Vale e Alcoa) guadagnino molto denaro portando via i minerali dal paese e ricevendo energia a prezzi bassissimi, 10 volte più bassi di quelli che devono pagare i normali cittadini.

Conquiste della giornata di lotta sull'educazione
09/06/2009
Una delegazione MST si è incontrata oggi con il presidente dell'INCRA, Rolf Hackbart che si è impegnato a dare risposta positiva a tutte le domande di corsi che sono state presentate o saranno presentate durante l'anno. È stato il Tribunal de Contas da União (TCU), a bloccare fino ad ora la realizzazione di accordi. Ma l'Incra si è impegnata a studiare nuove forme di realizzazione di collaborazione e le presenterà alla Commissione Nazionale del PRONERA che si riunirà in luglio.

Manifestazioni in 15 stati in difesa dell'educazione nelle aree di riforma agraria
08/06/2009
Studenti delle scuole del campo, figli di piccoli agricoltori e insediati della riforma agraria del MST celebrano una giornata nazionale di lotta con manifestazioni in tutto il paese a difesa dell'educaione pubblica e contro il taglio del 62% del bilancio del Programma Nazionale di Educazione in aree di riforma agraria. Sono stati occupati otto uffici dell'INCRA, responsabile del Pronera che ha il compito di promuovere l'accesso all'educazione formale a tutti i livelli per i lavoratori delle aree di riforma agraria. Le manifestazioni si sono svolte a São Paulo, nel Pontal de Parapanema, in Goiania, Ceará, Piauí, Santa Catarina, Bahia, Pernambuco, Minas Gerais, Rio Grande do Sul, Mato Grosso, Rondonia, Para, Espirito Santo ecc.
Attualmente - dice un documento del MST - 300.000 persone del MST stanno studiando. In Brasile ci sono 14 milioni di analfabeti, ma se calcoliamo anche gli analfabeti funzionali, arriviamo a 32,1 milioni, cioè il 26% della popolazione al di sopra dei 15 anni. Nelle campagne la situazione è molto più grave.

Marina Silva considera un grave passo indietro l'approvazione della MP 458
05/06/2009
La ex ministra dell'Ambiente e senatrice Marina Silva (PT-AC) ha mandato una lettera a Lula con critiche per l'approvazione in senato del progetto di legge basato sulla MP 458. La senatrice ha sollecitato il veto del presidente riguardo a tre articoli di legge che dipendono dall'approvazione del presidente per entrare in vigore. Il problema più grave - dice Marina Silva - è che questa misura si gioverà di possibilità create per regolarizzare la situazione di piccoli posseiros (gente che non ha i titoli di possesso delle terre che lavora da anni) in buona fede e renderà possibile l'appropriazione di grandi estensioni di terra pubblica. Marina Silva si appella, per convincere il presidente, al ricordo di coraggiosi difensori dell'Amazzonia come Padre Jósimo, Irmã Dorothy, Chico Mendes, Wilson Pinheiro che hanno sparso il loro sangue per evitare esiti come quello a cui stiamo assistendo.

La rivista Sem Terra arriva al 50° numero
02/06/2009
Sono 12 anni che sosteniamo la sfida di informare la società sulle nostre lotte e conquiste. Sono stati 50 numeri con i quali ci siamo confrontati con il monopolio dell'informazione nel nostro paese. Il nostro Jornal Sem Terra, pubblicazione mensile, è in circolazione da ben 27 anni, è uscito infatti prima della fondazione ufficiale dello stesso Movimento. Le nostre pubblicazione vogliono instaurare un dialogo sia con i lettori interni al MST che con quelli esterni, riferiscono delle conquiste ottenute dai lavoratori organizzati delle quali la stampa non parla, come le conquiste della terra e dei mezzi per rendere possibile la produzione, della cooperazione, educazione, sanità ecc. Perché la società sostenga la riforma agraria e appoggi le mobilitazioni sociali e le azioni contro la perpetuazione del latifondo. Unitevi alla nostra lotta, sottoscrivete abbonamenti alla nostra stampa. Per informazioni www.mst.org.br

Si diploma il primo gruppo formato nella scuola latino-americana di agroecologia
01/06/2009
Le persone formate - appartenenti al gruppo Mata Atlântica - sono 23 (provenienti da vari movimenti contadini) e durante le giornate di agroecologia hanno giurato il proprio impegno in due lingue: guarani e portoghese. Marcial Congo, nel discorso diretto ai giovani che si sono formati, ha affermato che questo gruppo è esemplare in quanto frutto di una iniziativa del popolo, organizzata dal popolo. È anche frutto della solidarietà internazionale della classe lavoratrice contro l'egoismo senza frontiere del capitale e ha dismostrato che i movimenti sociali sono capaci di perseguire la propria qualificazione. Il corso è coordinata da Via Campesina. Sta già frequentando la scuola un secondo gruppo di studenti e in ottobre si procederà ad organizzare un terzo gruppo di 40 militanti brasiliani e 20 dei paesi vicini.